Cosa fare dopo il vaccino

 

I vaccini sono preparati biologici costituiti da microrganismi uccisi o attenuati, oppure da alcuni loro antigeni, o da sostanze prodotte dai microorganismi e rese sicure (come ad esempio il tossoide tetanico che deriva dal trattamento della tossina tetanica) oppure, ancora, da proteine ottenute con tecniche di ingegneria genetica.

Generalmente i vaccini contengono anche acqua sterile (o una soluzione fisiologica a base salina) e alcuni possono contenere, in piccole quantità, anche un adiuvante per migliorare la risposta del sistema immunitario, un conservante (o un antibiotico) per prevenire la contaminazione del vaccino da parte di batteri, qualche stabilizzante per mantenere inalterate le proprietà del vaccino durante lo stoccaggio.

Lo scopo è quello di stimolare – creare un’immunità acquisita nei confronti di un determinato patogeno.

Problemi: alcuni patogeni (virus) hanno una tale velocità di mutazione che qualsiasi vaccino funzionerà poco o nulla nei loro confronti.

utilita-vaccinazioni-950x545-1

EMU 33 – COSA FARE DOPO IL VACCINO

A situazioni eccezionali rispondiamo con lentezza e conoscenza.

Ricordiamo che a questo “inquinanante” (il vaccino)  dobbiamo aggiungere tutti gli inquinanti che introduciamo attraverso il cibo e l’acqua che beviamo.  Additivi artificiali, edulcoranti, coloranti, fitofarmaci usati in agricoltura ecc. tutti prodotti altamente pericolosi se presi singolarmente, ma se sommati gli uni con gli altri sicuramente concausa delle più diffuse patologie e del cancro. Da aggiungere: inquinamento uditivo, visivo, elettromagnetico, farmaci ecc ….

Quindi se ci preoccupiamo del vaccino e poi mangiamo cibo spazzatura e Cola forse il vaccino è quello meno pericoloso.

Pur essendo il nostro corpo predisposto all’eliminazione di sostanze estranee mediante un meccanismo di difesa-eliminazione, difronte a tutta questa massa di inquinanti moderni è parzialmente indifeso e si può ammalare.

 Quindi possiamo fare 2 cose:

  1. Non cadere nei tranelli della pubblicità  e nell’inutile banalità dei vari depuranti.
  2. usare la scienza per aiutare i nostri emuntori per eliminare i fattori inquinanti.

Solo la scienza ci può permettere di poter chiarire i meccanismi attraverso i quali il nostro organismo elimina i “prodotti” di scarto ed inquinanti che derivano sia dall’attività biologica del nostro organismo, sia attraverso il cibo e l’aria che respiriamo.

Depuranti o Drenanti

La parola depurante o detox vale quanto una “compressa dimagrante” quindi nulla e rientra nella pubblicità in cui il soggetto non siete voi e la vostra salute ma la vendita di prodotti che non vi servono.

I drenanti degli emuntori invece non hanno lo scopo di “FARE ma quello di aiutare la naturale capacità del nostro organismo ad eliminare i prodotti pericolosi. Il Drenaggio si manifesta nella stimolazione degli “organi” emuntori

Gli emuntori sono organi e sistemi che ci permettono di eliminare i fattori inquinanti di origine esterna ed interna e sono: polmoni, fegato, reni, intestino, “pelle” ghiandole sudoripare,sebacee, “sangue”, “linfa” strato basale (che è al di sotto dell’epidermide di origine mesenchimale).

Il Drenaggio, è una tecnica terapeutica usata in Medicinache ha come  fine quello di indurre una  lieve stimolazione degli  organi emuntori  permettendo o facilitando il  fenomeno di  eliminazione e “disintossicazione”  messo in  atto dall’organismo mediante  l’utilizzazione di una sostanza biotica o di un  Fitopreparato composto da gemmoderivati e Tinture madri atto a facilitare tale compito.

Ovviamente non si può fare un prodotto fitoterapico che stimoli contemporaneamente tutti gli emuntori… ma possiamo stimolarne alcuni con funzionalità sinergica.

 La via del Cibo

  • Usare cibi a medio e basso indice glicemico, meglio integrali, per avere un costante equilibrio energetico.
  • Eliminare tutti i cibi  contenenti zucchero, glucosio, maltosio, stevia ed edulcoranti.
  • Bere almeno 2 litri di acqua oligominerale al giorno a basso residuo fisso.
  • Assumere preferibilmente cibi integrali di origine biologica.
  • Ridurre a solo 4 pasti settimanali, su 14, l’apporto di proteine di origine animale e vegetale.

 

Quali Emuntori che andremo a stimolare in questo nostro progetto di Salute?

  1. Fegato e cellula epatica. Pur non coinvolgendo direttamente il fegato…visto che il vaccino viene somministrato per via muscolare.. è doveroso in persone che assumono cibo ed un stile di vita occidentale aiutare il fegato in ogni caso.  Vi ricordiamo che la maggior parte dei fattori nutritivi derivante dai cibi incontreranno il fegato come primo “organo” e che il fegato ha tra i vari compiti quello di eliminare i fattori “inquinanti”. Nei cibi ci sono additivi, coloranti, conservanti e tracce di fitofarmaci.
  2. Sistema reticolo endoteliale o macrofago capace di distruggere-fagocitare fattori patogeni ed “inquinanti.
  3. Sistema linfatico ha il compito di drenare la linfa e tutti i fattori patogeni ed inquinanti depositati nei tessuti, vi ricordando che questo sistema è parte del sistema immunitario (linfociti)
  4. Sistema respiratorio e muco come entità fondamentale per impedire ai fattori inquinanti di entrare in circolazione del sangue. Il muco appartiene alle difese immunitarie naturali.

 

OLIGUM  RAME D 4   (Efficienza e Funzionalità)

1 fiala sotto la lingua per un minuto, poi deglutire  mattina + ore 18,00

Gli oligoelementi od elementi sub-traccia  svolgono un’attività catalitica, in poche parole gli oligoelementi non hanno uno scopo nutrizionale o costruttivo ma di attivare importanti enzimi nel nostro organismo, che entrano nelle reazioni chimiche fungendo da catalizzatori, accelerandone di migliaia di volte la velocità di reazione e di efficienza.

Cattiva alimentazione, Stress, inquinamento ambientale determinano la CHELAZIONE degli oligoelemeti nel nostro organismo, cosa che comporta la cessazione totale o parziale delle attività presiedute dagli enzimi, deriverebbe infatti il blocco di talune reazioni chimiche, causa di patologie funzionali, degenerative ed ovvia inefficienza “mentale”

 

Fitopreparato EMU 33

40 – 50 gocce in poca acqua prima dei tre pasti

Fitopreparato composto da quattro estratti di gemme ad azione drenante per gli emuntori:

Ginepro (Juniperuscommunis L.) drenaggio della cellula epatica.  

Betulla  (Betula pubescens Ehrh) drenaggio del sistema reticoloendoteliale fagocitario (parte delle difese immunitarie)

Castagno (Castanea sativa Mil.) drenaggio del sistema linfatico

Carpino (Carpinusbetulus L.) drenaggio delle mucose dell’apparato respiratorio 

 

FLAVON C

1 capsula Prima dei Tre pasti   (pari a 900 mg. di flavonoidi e 150 mg. diVit. C da fonte naturale) 

E’ un integratore di flavonoidi i quali agiscono sulla permeabilità dei capillari e sulla ipervischiosità del sangue, svolgendo un’azione antinfiammatoria e impedendone la degenerazione.

Integratore di Flavonoidi e Vitamina C

Composizione per capsula:

  • 100 mg. Diosmina (flavonoide) Citrus aurantium amara,
  • 100 mg. Quercetina (flavonoide) da Sophora japonica.
  • 100 mg. Tiroxerutina (flavonoide) da Sophora japonica.
  • 50 mg. Viitamina C da bacche di rosa canina.

Circolazione – Circolazione Periferica – Fragilità Dei Capillari – Varici – Flebiti – Emorroidi – Danni alla Circolazione. Vi ricordiamo che la linfa della circolazione linfatica viene prodotta dalla microcircolazione del sangue.

 

MAGNESIO  C

Una capsula PRIMA dei tre pasti.  Integratore di minerali e vitamine a scopo funzionale creando equilibrio tra il sistema nervoso ortosimpatico e quello parasimpatico.

 Composto da quattro tipi di Magnesio ad alta assimilazione.

Magnesio carbonato e citrato per deacidificare il nostro organismo (prima causa della carenza di magnesio-calcio). Gluconato di Magnesio (legato all’acido gluconico, che permette di rendere solubili i minerali in un organismo a base acqua) e un Pidolato di Magnesio con una biodisponibilità del 90% (i pidolati derivano dall’acido glutammico che è un potente neurotrasmettitore). Il tutto rafforzato da Vit. C, da bacche di rosa canina, come fissante del Magnesio e calcio e del ferro-rame (ferro catalizzatore della Dopamina) e da Vit. B6 (piridossina)da lievito la quale è fondamentale nelle variazioni dell’umore e per il Sist. Parasimpatico.

Magnesio C sarà utile: ansia, angoscia, nervosismo, insonnia, depressione, crampi muscolari, muscoli contratti, schiena rigida, nodo alla gola, pressione al cuore, aritmia cardiaca, ipertensione, dolori dello stomaco, come complemento nelle gastriti e coliti nervose, dismenorrea…

La Via del Movimento

L’attività fisica svolge un ruolo fondamentale nella salute generale del nostro organismo, è sufficiente camminare per circa mezzora a passo veloce due – tre volte alla settimana per mantenere una corretta funzionalità dell’organismo e “consumare” un po’ di calorie in eccesso.  Evitiamo la corsa che crea stress alle articolazioni.

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia.

CENTRO RICERCA PIANTE OFFICINALI VENETO <>SCUOLA DI NATUROPATIA HERMETE – SOPHIA
EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish