Ovaio Microcistico

Molte donne con ciclo irregolare scoprono di avere delle microcisti ovariche, vediamo quali sono i disturbi che comporta questa condizione, come si può risolvere e gli effetti su un’eventuale gravidanza.

le microcisti ovariche danno sintomi? La risposta è: dipende. Intanto, una precisazione, nelle ragazze molto giovani e nelle donne che si avvicinano al climaterio, e quindi alla menopausa, presentare, all’esame ecografico, delle piccole cisti ovariche è molto comune. Nelle donne in età fertile, poi, la micropolicistosi ovarica follicolare (con una sorta di “rigonfiamento” dei follicoli), è del tutto nomale se riscontrata a metà del ciclo, ovvero durante la fase ovulatoria, e infatti viene definita “funzionale”.

Le microcisti ovariche non sono, di per sé, una patologia, indicano semplicemente la rilevazione – attraverso un esame ecografico transvaginale – di piccole cisti delle dimensioni ridotte (il range va dai 3 ai 10-12 mm) sulle ovaie.

In questo caso non solo non ci sono sintomi, ma soprattutto le microcisti sono destinate a riassorbirsi prima dell’arrivo del flusso mestruale. Negli altri casi, le microcisti possono dare qualche lieve alterazione ormonale con ciclo non sempre regolare, ma con ovulazione sempre presente, o quasi, e senza particolari altri disturbi che, invece, sono quelli attribuibili piuttosto alla PCOS vera e propria. In quest’ultimo caso la donna manifesterà amenorrea o oligomenorrea (assenza o scarsità delle mestruazioni), con conseguente infertilità, irsutismo, acne, tendenza al sovrappeso con resistenza insulinica.

NB: Per ovaio policistico vedi scheda tecnica

CURA

CIBI DA ELIMINARE: Tutti i cibi che possono congestionare l’intestino ed il basso ventre.

  • Latte  –  alcoolici di tutti i tipi –  formaggi  – pomodoro – tutti i tipi di lattuga  – tutti i tipi di cavoli cotti – tutti i tipi di legumi – cetrioli –  melone – anguria – Pane e Pizza lievitati con lievito di birra – Dolci – dolci

CIBI DA RIDURRE:

  • Sale – zucchero – carne – pesce – uova – formaggio – olio da supermarket

Usare cibi integrali è fondamentale sia per il corretto funzionamento e pulizia dell’intestino sia per ridurre l’indice glicemico degli alimenti

Deacidificare l’organismo: Cibi integrali, Miglio, frutta e verdura, frutta acida, acqua basica…

Sali Basici

Citrati – Carbonati.
1 CUCCHIAINO RASO DA CAFFÈ IN UN BICCHIERE D’ACQUA 2 VOLTE AL GIORNO

Zinco – Rame

Se ciclo irregolare.
30 GOCCE SOTTO LA LINGUA, TRATTENERE PER 30 SECONDI, POI DEGLUTIRE PRIMA DEI TRE PASTI

In caso di Stress e alterazioni del sistema nervoso:

Rame – Oro – Argento

Inibitore prostaglandine.
30 GOCCE SOTTO LA LINGUA, TRATTENERE PER 30 SECONDI, POI DEGLUTIRE DOPO DEI TRE PASTI

Rubus Idaeus Mater

40/50 GOCCE IN POCA ACQUA, PRIMA DEI TRE PASTI

Combinazione tra le attività farmacologiche delle genne di ribes nigrum (stimolanti della produzione del cortisolo) e delle gemme di Rubus idaeus (pianta elettiva dell’apparato genitale femminile).

Attività farmacologica del composto: azione riequilibrante del sistema neurovegetativo, capace di alleviare i principali sintomi legati al sistema ormonale femminile:

  1. regolarizza il ciclo mestruale,
  2. esercita un’azione decongestionante e rilassante il muscolo uterino
  3. combatte spasmi uterini
  4. aiuta il naturale ri-assorbimento delle cisti – microcisti ovariche.

Magnesio C

UNA CAPSULA TRE VOLTE AL GIORNO PRIMA O LONTANO DAI PASTI

Questo multivitaminico-multiminerale è adatto a sostenere e rafforzare il sistema nervoso vegetativo ed enterico che si trova proprio all’interno “dell’intestino”.

Il Magnesio C è composto da quattro tipologie di Magnesio per permetterne la deacidificazione dell’intestino e il massimo assorbimento e la migliore biodisponibilità, la quale viene rafforzata dalla presenza di Vitamina C, da bacche di rosa canina, la quale è il fissante calcio-magnesio e ferro-rame.

La presenza sinergica di Vitamina B6 (piridossina) è fondamentale per la corretta produzione di molti neurotramettitori,

(come la serotonina), che sono elementi funzionali della trasmissione nel sistema nervoso.

Magnesio C sarà utile: Per decontrarre i fasci muscolari dell’apparato uro-genitale

ansia, angoscia, nervosismo, tensione muscolare, crampi muscolari, schiena e spalle rigide, nodo alla gola, pressione al cuore,  mancanza di respiro per contrattura del diaframma, aritmia cardiaca, ipertensione, gastriti e coliti di origine nervosa, contrattura muscoli pelvici ed organi riproduttivi, contrattura vie urinarie e vescica, cattivo umore e depressioni funzionali.

IMPACCHI SULLE OVAIA/E DOLORANTI: Impacco di patata cruda
Grattugiare una o due patate crude, applicarle per lo spessore di 3 cm. sull’ovaia/e doloranti per circa un’ora.

Questa scheda tecnica, riporta informazioni che in alcun modo non vogliono sostituire la diagnosi ed il parere del Vostro medico di fiducia.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su pinterest
Condividi su email
EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish