Pressione bassa – Ipotensione

Dieta dei Gruppi Sanguigni. Vera? Falsa? Parliamone!
Giugno 27, 2019
Visita guidata giardino botanico delle Alpi Orientali Nevegal Belluno
Luglio 2, 2019

 IPOTENSIONE – PRESSIONE BASSA



Per ipotensione si intende quella condizione caratterizzata da valori della pressione sanguigna inferiori alla normalità. 

Cause su soggetti sani: 

  • insufficiente colazione, 
  • mancanza dei spuntini, 
  • crollo della glicemia, 
  • carenza di idratazione.

Si manifesta con senso di stanchezza persistente, giramenti di testa, svenimenti se sottoposti a clima caldo.

Un’altra condizione che facilita l’ipotensione è il ristagno di sangue nelle gambe quando, ad esempio, il soggetto rimane a lungo in piedi o a letto oppure soffre di vene varicose e difficoltà circolatoria (caviglie gonfie). L’uso di certe classi di farmaci (antidepressivi, sedativi) può anche causare un abbassamento esagerato della pressione arteriosa. 


LE BUONE REGOLE:

Mangiare almeno due volte al giorno frutta e almeno una volta al giorno verdura cruda.

Bere mezzo litro di acqua a metà mattina + mezzo litro d’acqua a metà pomeriggio + ovviamente a pranzo e cena raggiungendo i 2 litri o 3 litri al giorno se si lavora in ambiente particolarmente caldo.

Spuntino a metà mattina e metà pomeriggio con pacchetto di crackers integrali per mantenere costante e sufficiente la glicemia (il crollo della glicemia porta all’ipotensione).

Camminare mezzora al giorno (verso sera) con passo spedito entrando in attività aerobica.

COME INTERVENIRE.



OLIGUM CU – AU AG 
30 gocce sotto la lingua, trattenere per 1 minuto Prima dei tre pati.
Questo composto interviene sull’anergia, stanchezza fisica, stanchezza mentale.

In quanto catalizzatori migliorano l’efficienza dell’organismo e la sua capacità d’adattarsi a situazioni di Stress, caldo, freddo, superlavoro ecc.

FITOPREPARATO ENERGI PLUS
40/ 50 gocce in poca acqua Prima della colazione  e del Pranzo.
Eleuterococco: adattogeno (adatta l’organismo allo stress e variazioni climatiche) –
combatte la stanchezza fisica e mentale

Cardo mariano: depurante cellula epatica – intossicazioni epatiche – Danni epatici – epatiti – tonico della pressione.

Rosmarino: tonico muscolare – coleretico – impedisce alla pressione di abbassarsi.

Amamelide virginiana: vasocostrittore – permette il ritorno del sangue.


FLAVON C
1 compressa Prima dei tre pasti
E’ un integratore di flavonoidi (300 mg. per capsula) in sinergia con Vit. C da rosa canina (50 mg. per capsula) i quali agiscono sulla permeabilità dei capillari e sull’ iperviscosità del sangue, svolgendo un’azione antinfiammatoria e antiaggregante piastrinica.. 

Flavon C sarà utile:

Circolazione – Circolazione Periferica – Fragilità Dei Capillari – Varici – Flebiti – Emorroidi – Danni alla Circolazione Causati Dal Fumo – prevenenzione all’ ictus e all’infarto.


IN CASO DI CATTIVA CIRCOLAZIONE E CAVIGLIE GONFIE:


FITOCOMPOSTO RUSCO MATER
40-50 gocce in poca acqua  Prima/Dopo i tre pasti
Fitocomposto a base di Rusco, Amamelide virginiana, cipresso ed Aesculus Hippocastanum gemmoderivato.

Questo fitocomposto svolge un’azione elettiva sul sistema circolatorio venosa determinando vacostrizione periferica ed il ritorno del sangue dalla periferia verso il cuore. La presenza di Aesculus Hippocastanum ci permette un drenaggio venoso in profondita.  

Questo composto è un classico della fitoterapia  funzionale ed agisce in termini elettivi: Circolazione venosa, Varici, Flebiti, Emorroidi….

In quanto vasocostrittore in attività secondaria farmacologica-funzionale aumenta leggermente la pressione. 

ULTIMA AZIONE TERAPEUTICA: LA VIA DEL MOVIMENTO

Una leggera attività aerobica quotidiana determina funzionalità circolatoria e permette una migliore azione di adattamento…basta mezzora al giorno a passo veloce…. bere sempre acqua… OVVIAMENTE CAMMINARE IN AMBIENTE NATURALE.

Vittorio Alberti Naturopata 366 4595 970
Dott.ssa Silvia Nogarol Naturopata 389 78 21 286

CENTRO RICERCA PIANTE OFFICINALI VENETO